martedì 28 ottobre 2014

Spaghetti al tonno e olive - Spaghetti cu ton si masline

Mai jos reteta in limba romana

Ogni tanto anche mio marito si mette davanti ai fornelli :). E quando cucina, lo fa con massima attenzione, è molto preciso, si prepara prima tutti gli ingredienti a portata di mano nelle ciotoline. Avete presente le trasmissioni di cucina in tv? Così. 
Ebbene si, la pasta di oggi l'ha cucinata lui! Anzi, ha fatto tutto lui, io mi sono limitata a fare le foto, apparecchiare e impiattare. 
Per chi come me cucina ogni giorno, è meraviglioso fare una pausa una volta ogni tanto. Ci si sente coccolati. Basta concentrarsi sul cibo, godersi il momento, senza pensare alla quantità di ciotole, ciotoline, posate, piatti, che durante la preparazione si sporcano e che toccherà a me di lavare! 
Quello che vi posso dire è che questa pasta è stata davvero buona, ottima direi! 
Nata così, con gli ingredienti che avevamo in dispensa e per l'ennesima volta posso dire che il tonno in scatola salva sempre! Secondo me è presente nelle dispense di tutti gli italiani e quando non si sa cosa cucinare, eccolo lì, l'alimento salva pranzo o salva cena, che con un po' di fantasia risolve tutto!

Ingredienti per 2 persone:
1 porro
3 spicchi d'aglio
2 scatolette di tonno sott'olio
1 sarda sott'olio
una manciata di olive nere calabresi
olio extravergine di oliva
1/2 cucchiaino di pesciolini piccanti calabresi (in alternativa potete usare della pasta di peperoncino oppure del semplice peperoncino)
sugo di pomodoro
vino bianco
pepe di Sichuan (oppure del pepe normale)
spaghetti alla chitarra (trafilati al bronzo) 250 gr



Pulire e tagliare il porro a rondelle, pulire e schiacciare l'aglio con un coltello e mettere poi il tutto in una padella con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Lasciare rosolare e sfumare con del vino bianco.




Aggiungere la sarda tritata, il tonno scollato, le olive senza il nocciolo e il mezzo cucchiaio di pesciolini piccanti calabresi. Mescolare e dopo circa un minuto aggiungere del sugo di pomodoro e pepare. Lasciare cucinare per circa cinque minuti e poi spegnere il fuoco.







Scolare la pasta al dente e metterla nella padella con il condimento, mescolare e poi impiattare.
Buon appetito! 



Cin cin e buona settimana a tutti!


Româna


Din cand in cand, mai gateste si sotul meu. 
Pastele de azi, le-a gandit si le-a gatit dl. Any, eu am pus doar masa, am facut pozele si am pus papa pe farfurii. Deci tot am facut si eu ceva! 
Pentru cine gateste ca mine in fiecare zi, e minunat cand altcineva face de mancare! E chiar relaxant. Important e sa ma concentrez si sa ma bucur de moment, sa nu ma gandesc la nenumratele castroane, castronele, tacamuri, farfurii folosite in timpul prepararii si pe care evident trebuie sa le spal eu!
Ce pot sa va spun...pastele astea sunt extraordinar de bune! Pentru a nu stiu cata oara pot sa spun ca tonul la cutie salveaza un pranz, o cina, intervine cu succes atunci cand suntem in pana de idei, dar totusi cu ceva fantezie reusim sa dam viata unei farfurii delicioase!

Ingrediente pentru 2 persoane:
1 praz
3 catei de usturoi
2 cutii mici de ton in ulei
1 sardina in ulei
o mana de masline calabrese (sau alte masline, negre sa fie)
ulei extravirgin de masline
1/2 lingurita de pestisori picanti calabresi (in alternativa puteti folosi pasta de ardei iute sau doar ardei iute)
suc de rosii
vin alb sec
piper Sichuan (sau piper normal)
spaghetti chitara Garofalo 250 gr

Se curata si se taie prazul rondele, se curata si se striveste usturoiul cu ajutorul unui cutit si se pune apoi totul intr-o tigaie cu cateva linguri de ulei extravirgin de masline. Se pune pe foc vioi cateva minute apoi se stinge cu bin alb sec.
Se adauga sardina tocata marunt, tonul scurs bine de ulei, maslinele fara samburi si jumatate de lingurita de pestisori picanti calabresi.
Se amesteca si dupa circa un minut se adauga suc de rosii si ceva piper. Se lasa pe foc circa cinci minute, apoi se stinge focul.
Pastele se fierb al dente, se pun apoi in tigaia cu condimentul preparat, se amesteca si se pun pe farfurii.
Pofta buna!








giovedì 23 ottobre 2014

Vellutata di cavolo rapa e aneto - Supa crema de gulii cu marar


Mai jos reteta in limba romana

Amo andare al mercato settimanale di frutta e verdura! Si fanno ottimi acquisiti, comprare direttamente dai contadini, a km zero, è vantaggioso.
E' un appuntamento a cui non posso mancare e come ogni giovedì, stamattina ero lì, a girare tra le bancarelle, godermi i colori autunnali, curiosare tra frutta e verdura di stagione, miele, vino, formaggi e salumi locali.
Sono tornata a casa stracarica, un bel bottino direi e al ritorno ho fatto pure tappa in fioreria e mi sono portata a casa le margheritine!
Avevo già in mente il menù per il pranzo, ma......all'improvviso il tempo è cambiato......e quindi ho pensato....quando fa freddo e c'è tanto tanto vento, cosa c'è di meglio di una bella vellutata calda? Un primo piatto semplice come piace a me, ingredienti freschi e di stagione, cosa volere di più?


Ingredienti per 4 porzioni:
150 gr porro (pesato già pulito)
960 gr cavolo rapa (pesato già pulito)
330 gr patate (pesate già pulite)
2 cucchiai olio extravergine di oliva
sale
pepe
brodo vegetale
aneto



Pulire il porro e tagliarlo a rondelle.
Sbucciare le patate e il cavolo rapa e tagliarli a pezzi.
Mettere il tutto in una pentola con due cucchiai di olio extravergine di oliva e rosolare per circa un minuto. 


Aggiungere del brodo vegetale e portare a bollore. Salare, pepare e lasciare bollire finché le verdure non risultino tenere.


Con l'aiuto di un mestolo trasferire le verdure in un'altra pentola e tenere da parte il brodo di cottura. 
Frullare le verdure, aggiungendo del brodo di cottura fino a quando si ottiene la consistenza desiderata. La crema deve risultare omogenea.
Impiattare e servire con dei crostini di pane e con del aneto tritato.
Buon appetito!





Parte oggi la bella iniziativa di Elena di Magic Bus, per più dettagli date un'occhiata qui!

Grazie di cuore per tutti i commenti che mi avete lasciato al penultimo post, ho notato con tanto piacere che avete molto gradito le mie foto!

Anche questa ricetta la porto al contest di Michela e Alex - Ricette d'autunno


Româna

Joia e zi de piata si ca in fiecare joi, azi dimineata eram prezenta in fata tarabelor invadate de fructe si legume, de culori de toamna si mai ales de cozi si de aglomeratie :)). 
M-am intors acasa incarcata ca de obicei si cu idei destul de clare in ceea ce priveste meniul de pranz. 
Insa, socoteala de la piata nu se potriveste cu cea de-acasa :))))! Cand am ajuns acasa s-a pornit un vant destul de puternic, cerul s-a inchis, asa ca n-am avut nici un dubiu, schimbare de meniu.
Asa ca azi la pranz supa crema de gulii cu marar, o bunatate! Nimic mai potrivit pe o vreme ca asta...cu toate ca la un moment dat a iesit si soarele!

Ingrediente pentru 4 portii:
150 gr praz (cantarit curatat)
960 gr gulii (cantarite curatate)
330 gr cartofi (cantariti curatati)
2 linguri de ulei extravirgin de masline
sare
piper
supa vegetala
marar

Se curata prazul si se taie rondele.
Se curata cartofii si guliile si se taie cuburi mari (potrivite).
Se pune totul intr-o oala cu doua linguri de ulei extravirgin de masline si se lasa pe foc circa un minut dupa care se adauga supa vegetala in asa fel incat sa acopere toate ingredientele, sare, piper si se lasa la fiert. 
Cand toate ingredientele au fiert, se scurg tinind deoparte supa in care au fiert.
Se mixeaza cu mixerul vertical adaugind supa pana ce se obtine consistenta dorita. Crema trebuie sa rezulte omogena.
Se pune pe farfurii, boluri, ce vreti voi si se serveste cu paine prajita si marar tocat.
Pofta buna!







mercoledì 15 ottobre 2014

Ottobre è iniziato così...- Octombrie a inceput asa...


Un ottobre caldo, caldissimo....
Le belle giornate ci fanno ancora compagnia e se non fosse che prima delle sette di sera fa già buio, direi che siamo in piena estate. 
Il termometro segnava ieri trenta gradi e in spiaggia c'era ancora gente!

Un octombrie cald, foarte cald...
Zilele insorite ne fac inca companie si daca nu s-ar innopta inainte de sapte seara, as zice ca inca suntem in plina vara.
Termometrul arata ieri treizeci de grade, iar la mare inca era lume la plaja!


Ho sempre pensato che i fiori freschi non dovrebbero mancare in una casa.
Emanano energia, portano gioia e ci accarezzano l'anima.
Se dovessi scegliere un fiore da associare all'autunno, sicuramente questo sarebbe il crisantemo.
E' un fiore che dura tantissimo tempo, ma noi lo dobbiamo certamente aiutare, lo dobbiamo curare, per far si che la sua bellezza ci accompagni per più giorni.

Intotdeauna am fost de parere ca florile proaspete ar trebui sa nu lipseasca din casa. Emana energie, aduc bucurie si ne mangaie sufletul.
Daca ar fi sa asociez o floare toamnei, atunci cu siguranta as alege crizantema. 
Dureaza foarte mult, dar binenteles ca si noi trebuie sa le ingrijim, sa le ajutam sa ne bucure ochii cat mai mult timp posibil. 


...eccoli qui i miei crisantemini dopo dodici giorni...sono ancora bellissimi!

...crizantemele mele dupa doisprezece zile...sunt inca extraordinare!


In cucina, ottobre arriva con  la protagonista indiscussa dell'autunno: la zucca.
Le ricette delle vellutate le trovate qui e qui.  

In bucatarie, octombrie vine cu protagonistul toamnei: dovleacul.
Retetele cremelor de dovleac, le gasiti aici si aici.


Ottobre è il mese della raccolta delle olive...

In octombrie se recolteaza maslinele..





E' da un po' di anni che ho iniziato ad apprezzare e ad amare questo frutto...e ora che ho questo albero di cachi davanti casa, non posso fare a meno di gustarli ogni giorno.

Ati mancat vreodata kaki? E un fruct foarte bun, asa ca daca vi se iveste ocazia sa-l gustati, nu-l refuzati. Noi avem un copacel in fata casei si in perioada asta ne infruptam des din el!


Questi sono i primi di quest'anno, raccolti un po' di giorni fa. Li tengo al buio e dopo due, tre giorni.....

Cei din poza de mai jos sunt de acum cateva zile. N-am mai avut rabdare si am cules cativa, i-am pus intr-o ladita la intuneric si dupa doua, trei zile....



...diventano così...quelli più maturi erano pronti per essere mangiati. Di una dolcezza infinita!


...devin asa...cei mai maturi era deja gata pentru a fi gustati. De o dulceata infinita!




E mentre si assapora questa dolcezza, si potrebbe magari sfogliare un libro di ricette dolci, che ne dite :) ?
Ho sentito parlare bene di questo libro e vi confesso che è da tanto tempo che lo volevo comprare. Finalmente l'ho trovato e non vedo l'ora di provare qualche ricettina!

De multa vreme imi doream cartea asta, iar acum ca in sfarsit am gasit-o, abia astept sa probez minunatiile dulci descrise acolo!

Ieri ho piantato i primi fiori, dei ciclamini e presto ho l'intenzione di prendere della lavanda, un albero di magnolia e magari qualche altra pianta che possa resistere agli inverni caldi del sud. 
Voi mi potete consigliare qualcosa? 
Ho pensato anche ai crisantemini, che in questo periodo sarebbe ideale piantarli.

Ieri am plantat primele flori, cateva plante de cyclamen si tare mult as vrea sa-mi iau lavanda, o magnolie si ceva plante care sa reziste iernurilor calde din sud. 
M-am gandit si la crizanteme, in perioada asta ar fi ideal de plantat. 
Voi ce ma sfatuiti?


....e poi c'è lei...dolce ed affettuosa...le coccole non le rifiuta mai!

...si-apoi nu puteam sa nu v-o prezint pe dumneai...dulce si afectuoasa...nu refuza niciodata sa fie rasfatata!


E non per l'ultimo, volevo ringraziare chi con tanto affetto segue anche l'altro mio blog, dedicato al mondo del matrimonio e non solo, "Anuska".
Vi lascio questi cestini, non sono fatti di recente, ma non hanno stagione!



Buon ottobre a tutti voi!

Sa aveti un octombrie cat mai frumos!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...